Camden Maine Stay Inn
22 High Street, (US 1 North)
Camden, ME, ME 04843, United States
207-236-9636
Fax 207-236-0621

La Storia di Camden

I primi europei hanno visitato la zona di Camden nel 1605, ma dovevano passare un altro centinaio di anni prima che arrivassero i primi coloni. Fino ad allora i nativi erano indiani Algonquin, i cui mezzi di sopravvivenza erano la caccia e la pesca. Anche i primi europei dipesero da caccia e pesca, ma anche dall'agricoltura. Grazie al suo porto protetto ed alle abbondanti risorse naturali, Camden sarebbe diventato un centro di commercio e industria.

Camden è stata costituita nel 1791, settantaduesima città del Maine, con una popolazione di 332. La città è stata così chiamata in onore di un lord inglese del 18° secolo, Charles Pratt, conte di Camden.

A quel tempo il Maine faceva parte del Massachusetts, e sarebbe rimasto così fino al 1820, quando fu ammessa all'unione come parte dell'accordo chiamato Missouri Compromise.

Durante la Guerra Rivoluzionaria gli inglesi avevano catturato Castine, che era storicamente un villaggio francese. Da lì controllavano la baia di Penobscot. I residenti di Camden erano divisi. I ribelli della città insieme ad altri provenienti dal territorio circostante combattevano gli inglesi, mentre i loro vicini Torre davano pieno sostegno alla Corona. Ma Camden era visto come un centro di fervore rivoluzionario, e nel 1779 le truppe britanniche bruciarono il porto.

Dopo la guerra d'indipendenza, l'industria divenne il fulcro dell'economia di Camden. Nel 1792 Camden varò la sua prima nave, giustamente chiamata "Industry", un vascello di 26 tonnellate, segnando così l'inizio di una attività che sarebbe fiorita fino alla alla metà del 20° secolo. Anche oggi la costruzione di barche, soprattutto barche di legno, nonché la loro manutenzione, rimane una parte importante della vita della comunità. Wayfarer Marine nel porto di Camden, e la Rockport Marine, nella vicina Rockport, che impiegano artigiani locali, sono conosciute el mondo per qualità e artigianalità. Tipico dei loro progetti è il Godspeed, costruito da Rockport Marine, una replica della nave che trasportò i primi coloni a Jamestown.

Nel corso del 19° secolo, la legge richiedeva che le città impiegassero un pastore religioso a tempo pieno, e nel 1805 il Rev. Thomas Cochran fu nominato come primo pastore a Camden. La sua ordinazione fu motivo di molti festeggiamenti, ma la città e il suo nuovo pastore non riuscivano ad avere le stesse idee sulle questioni religiose, e dieci anni dopo fu licenziato. Cochran visse in High Street in una casa costruita da Alden Bass, che era un discendente dei coloni del Mayflower. Bass ed alcuni amici acquistarono una certa notorietà durante la guerra del 1812 quando gli inglesi li arrestarono per spionaggio. Furono incarcerati a Castine, che fu di nuovo occupata dagli inglesi, finché fu negoziato il loro rilascio poche settimane più tardi.

Nel 1800 due eventi comuni mostrano un netto contrasto con l'esperienza di oggi. Il primo è il clima. Nel 1816, la stagione della crescita era estremamente povera. C'era gelo sulla terra durante tutti i mesi dell'anno. In altri anni non era raro che il porto di Camden fosse completamente ghiacciato, con il ghiaccio che circondava Curtis Island. Nel 1875 il ghiaccio si estese fino all'isola di Islesboro. Il cambiamento climatico è una realtà. L'altro fenomeno apparentemente impossibile è l'abbondanza di aragoste, che erano così abbondanti che potevano essere raccolte sulla spiaggia. Ma c'era poca richiesta per l'aragosta in quei giorni. Non erano considerate un buon cibo. I detenuti si ribellarono ad essere nutriti di aragosta più di due volte alla settimana, lamentandosi che era la punizione crudele e inusuale.

I cittadini di Camden giocarono la loro parte nella guerra civile combattendo valorosamente a Chancellorsville, Fredricksburg e Gettysburg. In quella guerra fu data una medaglia d'oro al valor militare a William Conway per aver rifiutato di colpire la bandiera americana a Pensacola, dicendo: "Io non lo farò signore, è la bandiera del mio paese". E 'stato anche durante la guerra civile che una ragazza giovane, Zadock French, morì cadendo da una roccia che si affaccia sul lago Megunticook, quando una folata di vento improvvisamente riempì il suo ombrellino. Oggi una croce indica il luogo, chiamato Maiden Cliff, che si può raggiungere tramite un sentiero meraviglioso.

Su Union Street c'è un bell'arco che accoglie i viaggiatori diretti a nord di Camden, e i viaggiatori diretti a sud verso Rockport. Alla fine del 19° secolo i visitatori che viaggiavano in entrambe le direzioni non erano così graditi. Camden e Rockport erano una sola comunità - Camden vera e propria e Goose River. Ma nel 1890 ci fu un dibattito piuttosto intenso sul finanziamento di un nuovo ponte per attraversare il fiume Goose River - intenso al punto tale che scoppiò una scazzottata in una riunione del consiglio. Il risultato fu un divorzio, e nel 1891 Rockport e Camden divennero comunità separate. Questo successe quasi esattamente a cento anni dalla originaria data di costituzione. Ci volle del tempo perché le ferite guarissero, ma ora le città cooperano pienamente, con un rapporto che si riflette nell'accogliente arco.

Nel novembre del 1891, un incendio distrusse il quartiere degli affari.

Ma nel giro di pochi anni i cittadini di Camden ricostruirono con strutture in pietra e mattoni. Oggi il centro appare molto simile a come appariva nel 1900, così come i due quartieri storici di Camden, High Street e Chestnut Street. In entrambi i settori si possono ammirare case risalenti alla fine del XVIII secolo. Quanto poco la città è cambiata è evidente nel classico film "Peyton Place", che è stato girato qui nel 1950. La città è consapevole del suo patrimonio, e gli abitanti si dedicano alla conservazione del passato.

All'inizio del ventesimo secolo, una giovane poetessa che ha trascorso la sua infanzia a Camden, Edna St. Vincent Millay, lesse "Renaissance", il suo primo lavoro
importante, al White Hall Inn. Fu la prima donna a vincere il Premio Pulitzer. Il suo lavoro è diventato simbolo dei "ruggenti anni Venti", in particolare le memorabili righe:

La mia candela brucia da entrambi i lati
Non durerà la notte:
Ma ah, i miei nemici, e, oh, i miei amici-
Dà una bella luce

C'è una statua della Millay nascosta tra gli alberi sul lato est di Harbor Park. Oggi, un certo numero di poeti, romanzieri e storici fanno di Camden la loro casa.

Con il suo storico quartiere degli affari, le case e il porto, Camden conserva il suo antico fascino tipico del New England. La bellezza della città è stato raccontata nel corso della storia dal capitano John Smith e Samuel de Champlain. E se il turismo è diventato una componente essenziale per l'economia della città, non ne ha sopraffatto il suo carattere di base. Le tradizioni di indipendenza, di industria, di arte e di artigianato di Camden, sono vive e vegete.

Riferimenti:

  • “Camden Hills – An informal History of the Camden – Rockport Region,” Dietz, Lew, Camden Herald Publishing Co., 1966
  • “History of Camden 1605 -1859,” Lock, John L, Masters and Smith Company, Hollowell, Me. 1859
  • “History of Camden and Rockport,” Robinson, Reuel, The Camden Publishing Company, Camden Me., 1907
  • “The Camden Chronology,” Morris, Ann, Owl and Turtle book Shop, Camden Me., 2004

Bob Topper, ex proprietario del Maine Stay Inn

6 giugno 2007